Segreti per cucinare il pesce

cucinare-pesceIl pesce è uno degli alimenti preferito da tantissime persone. Oltre che essere gustoso, è anche molto completo in termini di nutrienti. Il pesce, così come la carne, può essere tranquillamente cotto alla griglia, una modalità di cottura che mantiene intatto il sapere dell’alimento stesso. Oltre a questo, la cottura alla griglia permette di far perdere alla carne del pesce tutti i grassi che ha (pochi a dir la verità), in maniera da renderlo ancora più vantaggioso da un punto di vista dei nutrienti.

La cottura del pesce, anche se può sembrare complessa, è in realtà molto facile e veloce, soprattutto se si scelgono dei pesci con una carne resistente, come la spigola, lo sgombro o l’orata.

Una cura particolare deve essere posta nella cottura dei molluschi, come ad esempio le seppie ed i totani. Meglio farli di piccole dimensioni, dato che in questo modo possono essere mantenuti morbidi. Se si dovessero cuocere in grandi quantità, potrebbero facilmente diventare gommosi.

Per poter sapere se il pesce è cotto occorre usare una forchetta nel pesce e guardare la carne: se è opaca allora il pesce è cotto. Meglio se la carne del pesce si inizia sfaldare con una forchetta: significa che è il punto giusto di cottura. Solitamente occorre attendere fino ad un massimo di 8 / 10 minuti, a seconda della grandezza del pezzo di pesce che si sta cuocendo.

Per poter condire il pesce, immancabile è l’aglio e il prezzemolo, ma anche il pan grattato, l’olio, il pepe e il sale.

Infine, da bere, con il pesce non può mancare un buon bicchiere di vino bianco.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *