Glossario della cucina

BruschetteSono tanti i termini che vengono spesso usati nella cucina italiana per indicare questo o quel piatto, oppure un dato modo di cucinare. Vediamo in maniera dettagliata quali sono i più noti, in maniera da avere a portata di mano un comodo riepilogo.

Abbrustolire, ovvero cuocere solitamente su griglia del pane, ad esempio, in maniera che la superficie dello stesso sia colorita, ma non bruciata. L’abbrustolire il pane si riferisce in maniera particolare alla preparazione della bruschetta nelle sue varie forme.

Addensare, ovvero mescolare delle sostanze diverse sino ad avere un solo composto, che sia omogeneo.

Bagnomaria, un particolare tipo di cottura per le salse o per sciogliere, ad esempio della cioccolata. Si cuoce a bagnomaria, ad esempio, mettendo due pentole, una dentro l’altra. La pentola grande ha dell’acqua che viene portata ad ebollizione e, tramite il calore generato da essa, si cuoce quello che si mette nella pentola più piccola.

Decantare, ovvero il lasciar riposare un liquido cotto al fine di far depositare le particelle che si trovano ancora in sospensione. L’obiettivo, alla fine, è quello di trasferirlo in un altro contenitore.

Gratinare, ovvero cuocere al forno molto caldo fino ad avere una superficie croccante e dorata.

Microonde, la cottura al microonde è una cottura molto veloce grazie alle microonde che penetrano nei cibi cuocendoli dall’interno. Ottimo per cuocere i cibi più velocemente rispetto alla cottura normale.

Rosolare, ovvero cuocere una pietanza a fuoco medio / alto fino a farla diventare color dorata. Si può rosolare, ad esempio, un pollo.

Saltare, ovvero la cottura in padella di verdura o carne, oltre che pasta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *