Conservare il cibo senza rovinarlo

Chiunque in casa ha un frigorifero, ma non tutti conoscono ogni segreto per sfruttarlo al meglio. Esistono infatti alcune regole che una volta seguite migliorano la conservazione degli alimenti. Scopriamo i trucchi per mantenere inalterate più a lungo le proprietà dei cibi che finiscono sulla nostra tavola.

Gli alimenti andrebbero ben coperti per evitare che col passare dei giorni perdano il loro sapore e cambi il naturale tasso di umidità. Anche gli avanzi andrebbero inseriti in contenitori ben puliti, provvisti di coperchio e possibilmente non troppo alti. Assolutamente sconsigliato è riporre in frigo grandi quantità di cibo caldo, perché la temperatura interna aumenterebbe in modo eccessivo: meglio lasciar prima riposare a temperatura ambiente.

Gli alimenti cotti e crudi vanno sempre separati, dal momento che i primi sono facilmente alterabili e i secondi sono fonte di contaminazione. Attenzione poi a riso,latte e derivati: assorbono facilmente gli odori, dunque è consigliabile collocarli in confezioni chiuse e protette con della carta argentata. Infine è bene rispettare l’ordine dei compartimenti: in basso vanno la frutta e la verdura, sopra si mette la carne, mentre al centro c’è posto per salumi e formaggi.

Per mantenere inalterata anche l’eleganza dei mobili della cucina il suggerimento migliore è quello di optare per i frigoriferi a incasso: prezzi e caratteristiche di questa tipologia di frigo non differiscono in modo significativo dagli equivalenti esterni, e dunque è possibile scegliere tra varie classi di efficienza, tecnologia no frostper evitare la formazione di brina oppure sistema di refrigerazione statico più tradizionale, combinato con freezer oppure indipendente.

In alcuni modelli la copertura si realizza attraverso dei pannelli applicati sul telaio, mentre altri sono predisposti all’installazione all’interno di un vano su una colonna della cucina. Grazie a queste tecniche il frigorifero prende lo stile dell’arredamento, integrandosi perfettamente nell’ambiente e amalgamandosi allo stile della cucina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *