3 consigli “inglesi” per cuocere dei muffin perfetti

muffinGli inglesi sono maestri nei muffin. Tutti coloro che sono stati almeno una volta in Inghilterra e hanno avuto la possibilità di gustare questo dolce (da non confondere coi muffin salati), si saranno accorti che è davvero soffice e cotto al punto giusto. Sembra strano pensare al binomio inglese – cucina, ma sui muffin occorre ricredersi. Vediamo dunque alcuni segreti per poter preparare, anche a casa, dei muffin gonfi ed alti, oltre che gustosi.

Riempite gli stampini per i muffin. Quando l’impasto dei muffin è pronto e si tende a riempire gli stampini, ci sono delle ricette che indicano che bisognerebbe riempirli per circa metà, al massimo 2/3 dello stesso. Non è una quantità sufficiente per avere dei muffins a “cupola”. Bisogna riempire lo stampino quasi del tutto. Se si seguono le indicazioni di una ricetta da 12 muffin, ad esempio, bisognerebbe riuscire a farne solo nove o dieci.

La pastella deve essere densa e deve poter essere presa con il cucchiaio senza colare. Se la sua consistenza è così densa, bene, altrimenti è troppo molla e si è sbagliato qualcosa. Ma, quel che è peggio, è che i muffin non usciranno mai bene così.

Infornare solo quando il forno è abbastanza caldo. La temperatura del forno deve essere a 200 gradi. Sappiamo che la maggior parte delle ricette indica una temperatura di cottura di circa 160 o 180 gradi. Meglio “spingere” il forno ad una temperatura un po’ più alta. Essa è fondamentale per creare una raffica di calore in grado di far gonfiare la parte superiore del muffin. Dopo sei o otto minuti si può impostare la temperatura ad un valore più basso, così come consigliato la ricetta. Se si lascia la temperatura troppo elevata, i muffin cuoceranno troppo rapidamente, tendendo ad essere eccessivamente croccanti all’esterno e crudi dentro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *